Cerca un prodotto

Qual è la differenza tra impermeabile e idrorepellente?

Impermeabile icon-material-waterproof-02.svg

Un capo impermeabile è stato sottoposto a un trattamento DWR, ovvero un trattamento privo di fluorocarburi che fa imperlare l'acqua sulla superficie del materiale. La membrana all’interno del tessuto esterno è laminata e tutte le cuciture sono sigillate con nastro impermeabile all’interno del capo, in modo da impedire all'acqua di penetrarvi. L’impermeabilità del materiale è misurata in colonne d’acqua, che descrive la pressione dell’acqua in millimetri che il materiale è in grado di sopportare prima che inizi a filtrare attraverso di esso. Immagina di posizionare un tubo di vetro su un capo e di riempirlo d’acqua. Una volta riempito il materiale fino a 15.000 mm, vale a dire 15 metri, l'acqua inizierà a passare attraverso il materiale. Questo significa che il capo ha una colonna d'acqua di 15.000 mm. I materiali impermeabili sono anche classificati in base alla “traspirabilità”, ovvero la capacità del materiale di rilasciare l’umidità corporea. m2 / 24h cioè quanti grammi di liquido il materiale può lasciare uscire, per ogni metro quadro, in un giorno.

Idrorepellente icon-material-vattenavvisande.svg

Un capo idrorepellente non è interamente impermeabile ma è in grado di sopportare piogge leggere. È stato sottoposto a un trattamento DWR senza fluorocarburi, vale a dire che l’acqua si imperla e scivola via. Se il capo è esposto alla pioggia per un periodo di tempo prolungato, però, l’acqua penetrerà il materiale. Il vantaggio di un capo idrorepellente rispetto a uno impermeabile consiste nel fatto che ha ottime capacità di aerazione

×