Spedizione gratuita oltre 100 € e 30 giorni di resi gratuiti
Design & qualità Svedesi
Un punteggio medio di 4,6 / 5, 580.000+ recensioni
Cerca per categoria, prodotto, attività...
Cart icon
Donna
Uomo
Accessori
Guide
Offerte

Impermeabile vs idrorepellente vs resistente all'acqua

31 ottobre 2023

Per affrontare la pioggia, dalla più leggera alla più forte, è essenziale scegliere l'abbigliamento giusto.  Tra impermeabile, resistente all'acqua e idrorepellente ci sono differenze importanti; conoscere vantaggi e svantaggi di ciascuna opzione ti permette di scegliere la giacca e i pantaloni più adatti alle tue esigenze. Tieniti all'asciutto e affronta tutte le forze della natura: scopriamo il mondo dell'abbigliamento outdoor e le sue capacità di protezione.

Resistente all'acquaIdrorepellenteImpermeabile
Basso livello di protezione dall'acqua.Medio livello di protezione dall'acqua.Alto livello di protezione dall'acqua.
Resiste a una pioggia molto leggera.Pioggia leggera e breve, neve moderata.Pioggia forte e prolungata, neve bagnata.
Trattamento DWRMembrana impermeabile, trattamento DWR, cuciture nastrate e cerniere resistenti all'acqua.

Che cosa significa resistente all'acqua?

Un tessuto resistente all'acqua ha il livello di protezione dall'acqua più basso. Si tratta di tessuti o materiali in grado di resistere alla penetrazione dell'acqua in misura limitata. Di solito si raggiunge questo obiettivo con un materiale a tessitura fitta, in cui l'acqua penetra solo dopo un certo tempo. L'abbigliamento resistente all'acqua è adatto alla pioggia molto leggera. Senti dell'umidità, ma l'abbigliamento si asciuga velocemente quando non sei più sotto la pioggia.

Che cosa significa idrorepellente?

Un tessuto idrorepellente ha un livello di protezione dall'acqua maggiore di uno resistente all'acqua, ma minore di uno impermeabile. Significa che un materiale è in grado di resistere all'assorbimento o respingere le goccioline d'acqua in caso di contatto. I tessuti idrorepellenti hanno un trattamento DWR (Durable Water Repellent) in modo che la superficie respinga l'acqua e la porti a formare goccioline, che scivolano via invece di essere assorbite. La cera è un altro trattamento idrorepellente diffuso per alcuni materiali da abbigliamento outdoor, per esempio la tela di cotone.

Aggiungendo un trattamento idrorepellente puoi dare ai tuoi capi una maggiore protezione dalla pioggia. Tuttavia l'acqua alla fine penetrerà in caso di pioggia forte o esposizione prolungata all'acqua. Con il passare del tempo e un uso intenso, il trattamento idrorepellente deve essere applicato di nuovo per mantenersi efficace.

Leggi di più: Che cosa è il DWR (Durable Water Repellent)?

Che cosa significa impermeabile?

Un materiale impermeabile ha un alto livello di protezione dall'acqua. Per rendere impermeabile un materiale ci sono principalmente due sistemi: una membrana e un rivestimento. Di solito l'abbigliamento outdoor progettato per le attività intense è dotato di una membrana.

Si tratta di una barriera tecnica che lascia fuoriuscire il vapore acqueo dall'interno del capo, ma al tempo stesso evita che entrino le goccioline d'acqua. L'abbigliamento con membrane impermeabili offre una buona traspirabilità e un'eccellente protezione dall'acqua.

Come sono realizzati i tessuti impermeabili dotati di membrane?

I materiali traspiranti e impermeabili sono realizzati con un tessuto esterno, una membrana impermeabile laminata all'interno e spesso un terzo materiale che fa da fodera interna per aumentare il comfort.

Esistono vari tipi di membrana, ma tutti impediscono all'acqua di penetrare nell'abbigliamento e al tempo stesso permettono al vapore acqueo all'interno di uscire. Questo design intelligente ti permette di restare comodamente all'asciutto anche quando piove, senza bagnarti di sudore o sentire fastidio nell'indossare il capo.

Questa membrana impermeabile è fragile e qualunque strappo o lacerazione ne compromette la protezione dall'acqua. Per aumentare la durata, la membrana è laminata sul lato interno di un tessuto più durevole, che fa da strato esterno. Spesso lo strato esterno è realizzato in materiale a tessitura fitta, dotato di trattamento DWR per evitare che l'acqua penetri al suo interno, riducendo la traspirabilità del capo.

Inoltre l'interno della membrana deve essere protetto per evitare i danni. Questo effetto si può ottenere con una fodera interna separata, un rivestimento protettivo o uno strato interno saldato. I diversi tipi di struttura sono spesso detti a 2, 2,5 o 3 strati.

Tipi di struttura

2 strati (2L): in questo design la membrana impermeabile è saldata al lato interno del tessuto esterno. La fodera interna è separata per dare una sensazione di comfort sulla pelle.

2,5 strati (2.5L): questo tipo è dotato di una membrana impermeabile laminata sul lato interno del tessuto esterno. Invece di una fodera interna separata però ha un rivestimento protettivo all'interno, spruzzato o stampato. Questo protegge la membrana dalle abrasioni e rende il capo più leggero e meno ingombrante.

3 strati (3L): qui il tessuto esterno, la membrana impermeabile e la fodera interna sono saldati fino a formare un tutt'uno. Questo design offre un ottimo livello di durata e protezione.

Cuciture completamente nastrate

L'impermeabilità del materiale è minore nelle cuciture, dove l'ago produce minuscoli fori nella membrana, in cui può infiltrarsi l'acqua. Significa che nell'abbigliamento impermeabile tutte le cuciture sono punti deboli, da rinforzare con nastro impermeabile per evitare infiltrazioni.

Cerniere resistenti all'acqua

Le cerniere sono un altro punto debole: l'acqua può penetrare dai punti e dai denti della zip. Quindi per evitare le infiltrazioni cerca sempre le cerniere resistenti all'acqua.

Come si misura l'impermeabilità?

Per misurare l'impermeabilità di un materiale si usa uno standard detto pressione idrostatica. Il livello di impermeabilità, espresso in millimetri (mm), indica la pressione dell'acqua cui la membrana riesce a resistere prima che l'acqua penetri.

In passato questo tipo di test si eseguiva versando acqua in una colonna e misurando la pressione cui il tessuto riusciva a resistere prima di bagnarsi. Perciò per questa classificazione si usa spesso anche il termine "colonna d'acqua". Oggi i test sono automatizzati e i valori misurati possono variare fortemente in base alla velocità con cui aumenta la pressione. Per testare l'impermeabilità dei nostri materiali usiamo lo standard giapponese JIS L 1092.

Più alto è il livello di impermeabilità, più il materiale è impermeabile. Sull'impermeabilità influiscono la struttura del capo, le condizioni meteo e anche l'utilizzo.

Livello di impermeabilitàCondizioni meteo
5.000 – 10.000 mmResiste a pioggia leggera, neve moderata e pressione leggera.
10.000 – 15.000 mmResiste a pioggia moderata, neve media e pressione leggera.
15.000 – 20.000 mmResiste a pioggia forte e duratura, neve bagnata e pressione media.
20.000 mm +Resiste a pioggia forte e costante, neve bagnata e pressione elevata.

L'importanza della traspirabilità

Quando ti sembra che il tuo abbigliamento impermeabile sia inzuppato, spesso è perché la traspirabilità è compromessa. Se l'abbigliamento non è traspirante, l'aria calda e umida all'interno non può fuoriuscire e ti dà una sensazione di umidità e fastidio.

La traspirabilità può essere compromessa quando il tessuto esterno del capo è saturo d'acqua, perché impedisce al vapore acqueo di fuoriuscire. Il trattamento DWR sul tessuto esterno fa sì che l'acqua formi goccioline e scivoli via, prolungando il tempo necessario a riempire d'acqua il materiale.

Più ti muovi, più aria umida devi rilasciare, e la traspirabilità della membrana potrebbe essere insufficiente. Ecco perché nei tuoi capi impermeabili dovrebbero esserci le zip di ventilazione. Ti permettono di fare uscire rapidamente aria calda e umida durante le attività più intense.

La traspirabilità si misura in laboratorio e indica la capacità di un materiale di rilasciare l'umidità corporea. Si misura in g/m²/24h, cioè la quantità di acqua, misurata in grammi, che un metro quadrato di tessuto può emettere in un giorno. Più alto è il livello di traspirabilità, più il materiale è traspirante.

Livello di traspirabilitàLivelli di attività
5.000 – 10.000 g/m²Attività a bassa intensità come camminata o sci di discesa moderato.
10.000 – 15.000 g/m²Attività a media intensità come trekking o sci.
15.000 – 20.000 g/m² +Attività ad alta intensità come corsa o camminata in salita.

Che cosa scegliere?

Per scegliere il livello di protezione dall'acqua e traspirabilità dovresti considerare il meteo, il clima, l'attività e il livello di intensità. Scegliere il giusto equilibrio tra questi fattori può aiutarti a regolare la temperatura corporea e mantenerti comodamente all'asciutto.

Domande più frequenti

×